Furti a macchinette Atac, 11 arresti

La Guardia di Finanza ha arrestato 11 guardie giurate addette al trasporto e alla vigilanza dei biglietti e del denaro di parcometri e biglietterie bus e metro di proprietà di Atac. Gli indagati attraverso alcuni stratagemmi e approfittando dell'obsolescenza delle macchine emettitrici di biglietti, asportavano dalle casse banconote e monete, spesso anche non rendicontate dal contatore elettronico. La media del guadagno illecito per ciascuno degli indagati si è aggirato tra i 250 e i 500 euro a testa al giorno. Il profitto veniva utilizzato per l'acquisto di beni di consumo di varia natura e per il pagamento di vacanze. Tutti gli indagati erano ampiamente a conoscenza del sistema, ma alcuni di loro preferivano agire individualmente o, comunque, senza dividere con il collega di turno il provento dell'attività illecita. Per giustificare gli ammanchi le guardie ricorrevano a espedienti di ogni tipo, arrivando anche a simulare tentativi di furto.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. NewTuscia
  2. Il Corriere della Città
  3. Roma Today
  4. Il Corriere della Città
  5. Il Corriere della Città

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cerveteri

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...